CHI SIAMO

dal 1980 Centro revisioni Auto, Moto, Motocarri, Quad e Camper fino a 35 ql.

La storia

La JAR, nasce dalla passione per i motori di Alessandro Ciccarelli che nel 1968, dopo aver frequentato l'Inapli, Istituto Nazionale Addestramento per Lavoratori dell'Industria inizia a lavorare presso un'officina di Ancona prima come meccanico poi come capofficina.

Nel 1978 decide di mettersi in proprio a Jesi e dal 2003 la moglie Sonia lo affianca nella gestione dell'officina di via Bocconi 9 che nel frattempo è diventata "Centro Revisione motocicli e ciclomotori, autovetture, autocarri , autocaravan, quadricicli fino a 35 q, tricicli e quad.

La serietà è l'elemento centrale e la priorità nel lavoro della J.A.R.. "La correttezza nei confronti dei clienti e il rispetto della parola data vengono sempre al primo posto, è la mia filosofia di lavoro".

I NOSTRI SERVIZI

Revisioni

Revisioni auto, moto, motocarri, quad e camper

Ricarica elettrica

Colonnina per la ricarica delle auto elettriche.

Meccanico

J.A.R., serietà e competenza da sempre al servizio dei clienti

Auto d'epoca

Eseguiamo anche lavori di riparazione di auto d'epoca

Gommista

Cambio e riparazione pneumatici estivi o invernali

Impianti Metano e GPL

Si installano impianti a metano e a gas

Elettrauto

Riparazione impianti elettrici di automobili.

Ganci traino

Montaggio ganci traino

RICARICA AUTO ELETTRICHE

Ricarica elettrica

Come si ricarica un veicolo elettrico
Il cavo è fornito in dotazione con il veicolo elettrico, non nel punto di ricarica, e la colonnina è dotata di una presa standard. Il proprietario del veicolo utilizzerà quindi il suo cavo per collegarsi a qualsiasi colonnina elettrica.

Sicurezza
Per garantire che le condizioni di sicurezza si prevede una comunicazione continua fra veicolo elettrico e stazione di ricarica. Quando la stazione di ricarica non è in uso, la presa è senza tensione.

Il sistema è alimentato solo dopo che:

  • il veicolo è stato collegato alla stazione di ricarica con il cavo
  • si è stabilita una comunicazione tra veicolo e stazione di ricarica
  • tutte le condizioni di sicurezza sono state verificate

Se durante la ricarica si verificasse qualche problema, per esempio si rompesse il cavo, il sistema andrebbe automaticamente in protezione e resterebbe privo di tensione.

Tempi di ricarica
Il tempo di ricarica di un’auto elettrica dipende dalla potenza a cui avviene la ricarica. Mediamente:

3,7 kW 7,4 kW 11 kW 22 kW
5 ore 3 ore 2 ore 1 ora


Tuttavia, raramente si eseguono ricariche complete: di norma l’auto elettrica è ricaricata solo parzialmente, con “rabbocchi”, quindi il tempo di reale occupazione della colonnina è inferiore alle ore indicate.

Oltre alla potenza, determinano i tempi di ricarica:

  • la potenza massima accettata dal veicolo elettrico - alcuni accettano al massimo 3,7 kW, altri 7,4 kW, ecc.
  • la dimensione del pacco batteria del veicolo elettrico - i veicoli che hanno una batteria con maggiore capacità impiegano più tempo, quelli con batteria più piccola ne impiegano meno.

Per esempio, se a una colonnina da 22 kW si collega un veicolo con capacità minore, la colonnina ridurrà automaticamente la potenza erogata a quella massima accettata dal veicolo elettrico.

REVISIONI

PERCHÈ OCCORRE ESEGUIRE LA REVISIONE

Il Codice della Strada prevede che i veicoli a motore ed i loro rimorchi durante la circolazione debbano essere tenuti in condizioni di massima efficienza, comunque tale da garantire la sicurezza e da contenere il rumore e l'inquinamento. Nel regolamento stesso sono stabilite le prescrizioni tecniche relative alle caratteristiche funzionali ed a quelle dei dispositivi di equipaggiamento che devono essere periodicamente controllate durante la revisione auto. Particolare attenzione viene posta ai pneumatici, ai sistemi equivalenti, alla frenatura, ai dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione, alla limitazione della rumorosità e delle emissioni inquinanti. La revisione auto periodica mira quindi ad accertare il rispetto delle condizioni di sicurezza ed il mantenimento del rumore e delle emissioni inquinanti entro i limiti di legge.
La prima revisione è obbligatoria dopo quattro anni dalla prima immatricolazione, entro il termine del mese di rilascio della carta di circolazione. I successivi controlli devono essere effettuati invece con scadenza biennale e sempre entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione. 
Queste scadenze si applicano per autovetture, autocaravan, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva non superiore ai 3.500 Kg e dal 2003 motoveicoli e ciclomotori.
La revisione è invece obbligatoria con cadenza annuale per le autovetture adibite al servizio taxi, noleggio con conducente, per gli autoveicoli utilizzati per il trasporto di cose e i rimorchi di peso complessivo superiore ai 3.500 Kg, gli autobus, le autoambulanze e i veicoli atipici (ad esempio, le auto elettriche leggere da città).
Attenzione: con il Decreto Liberalizzazioni di Monti anche il controllo dei gas di scarico delle auto è reso obbligatorio solo in concomitanza della revisione e non più con cadenza annuale. In sintesi per le autovetture nuove l'obbligo scatta solo dopo 4 anni in occasione del primo controllo e successivamente ogni due.

Si effettua il servizio di avviso tramite lettera alla cadenza successive

REVISIONI SENZA APPUNTAMENTO

CONTATTACI

o vieni a trovarci

Per cortesia compila il campo obbligatorio.
Per cortesia compila il campo obbligatorio.
Per cortesia compila il campo obbligatorio.
Per cortesia compila il campo obbligatorio.

Via A. Bocconi, 6 | 60035 Jesi AN | T./F. 0731 57943